Il 15 aprile si celebra la giornata del Made in Italy

Apr 2, 2024 - 08:04
 0  5
Il 15 aprile si celebra la giornata del Made in Italy

La prima Giornata nazionale del Made in Italy si celebrerà in Italia il 15 aprile: per la ricorrenza, istituita con la legge quadro sulla tutela del Made in Italy, è stato scelto il giorno dell’anniversario della nascita di Leonardo da Vinci, avvenuta il 15 aprile 1452. Al ministero delle Imprese e del Made in Italy si è tenuta la presentazione della prima Giornata nazionale del Made in Italy: il ministro Urso illustrerà il programma degli oltre 300 eventi che si svolgeranno in Italia e all’estero dal 5 al 25 aprile. Alle 11.30, poi, si aprirà il tavolo stabilimento Stellantis di Melfi (è previsto un girotavolo per gli operatori). L’obiettivo della Giornata del Made in Italy, quest’anno al suo debutto, è riconoscere al Made in Italy il ruolo sociale e il contributo allo sviluppo economico e culturale del Paese, anche in relazione al suo patrimonio identitario; responsabilizzare l’opinione pubblica per promuovere la tutela del valore e delle qualità peculiari delle opere e dei prodotti italiani. E infine, sensibilizzare i giovani a scegliere le professioni artigianali e creative legate alle eccellenza delle nostre manifatture. Una particolare attenzione verrà dedicata ad ispirare le giovani generazioni affinché si sviluppi in esse il desiderio di cimentarsi nello studio e nelle attività lavorative legate al Made in Italy.

Qual è la tua reazione a questa notizia?

like

dislike

love

funny

angry

sad

wow

Giò Barbera Giornalista iscritto all’elenco dei “Professionisti” dal 2003. Iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Liguria dal 1991 come pubblicista fino al 2003 quando ha superato l’esame a Roma per passare ai professionisti. Il suo primo pezzo, da album dei ricordi, l’aveva scritto sul ‘Corriere Mercantile’ (con l’edizione La Gazzetta del Lunedì) nel novembre del 1988. Fondato nel 1824, fu una delle più longeve testate italiane essendo rimasto in attività fino al luglio del 2015. Ha collaborato per 16 anni con l’agenzia Ansa, ma anche con Agi, Adnkronos, è stato corrispondente della Voce della Russia di Radio Mosca, quindi ha lavorato con La Repubblica, La Padania, Il Giornale, Il Secolo XIX, La Prealpina, La Stampa e per diverse emittenti radiofoniche come Radio Riviera 3, Radio Liguria International, Radio Babboleo, Lattemiele, Onda Ligure. E' direttore del portale areamediapress.com e di Radiocom.tv