NYT: 'Grave errore di Israele sull'attacco a Damasco'

Apr 19, 2024 - 05:27
 0  9
NYT: 'Grave errore di Israele sull'attacco a Damasco'

Israele avrebbe calcolato male la risposta che l’Iran avrebbe dato all’attacco che ha distrutto il consolato di Teheran a Damasco il primo aprile scorso, quando sono stati uccisi sette pasdran. Lo scrive il quotidiano statunitense “New York Times”. “Gli israeliani hanno commesso un grave errore di calcolo, pensando che l’Iran non avrebbe reagito con forza, secondo diversi funzionari statunitensi coinvolti nei colloqui ad alto livello dopo l’attacco, opinione condivisa da un alto funzionario israeliano”, afferma il quotidiano. Il “New York Times” afferma che i funzionari statunitensi avrebbero espresso il loro disappunto per essere stati informati solo pochi minuti prima dell’attacco a Damasco. Da parte loro, due funzionari israeliani hanno riferito che i piani per l’attacco erano iniziati due mesi prima che fosse portato a termine. Secondo il “Nyt”, il piano è stato poi approvato dal gabinetto di guerra il 22 marzo. Secondo il rapporto, l’intelligence israeliana inizialmente si aspettava che l’Iran lanciasse un massimo di 10 missili terra-terra contro Israele. La settimana scorsa hanno aumentato la stima a 60-70 missili superficie-superficie, afferma il rapporto, sottolineando che anche questo si è rivelato un errore di valutazione. Nella notte tra il 13 e il 14 aprile, infatti, sono stati lanciati dall’Iran verso Israele 300 sistemi d’arma, tra cui missili e droni.

Qual è la tua reazione a questa notizia?

like

dislike

love

funny

angry

sad

wow

Giò Barbera Giornalista iscritto all’elenco dei “Professionisti” dal 2003. Iscritto all’Ordine dei Giornalisti della Liguria dal 1991 come pubblicista fino al 2003 quando ha superato l’esame a Roma per passare ai professionisti. Il suo primo pezzo, da album dei ricordi, l’aveva scritto sul ‘Corriere Mercantile’ (con l’edizione La Gazzetta del Lunedì) nel novembre del 1988. Fondato nel 1824, fu una delle più longeve testate italiane essendo rimasto in attività fino al luglio del 2015. Ha collaborato per 16 anni con l’agenzia Ansa, ma anche con Agi, Adnkronos, è stato corrispondente della Voce della Russia di Radio Mosca, quindi ha lavorato con La Repubblica, La Padania, Il Giornale, Il Secolo XIX, La Prealpina, La Stampa e per diverse emittenti radiofoniche come Radio Riviera 3, Radio Liguria International, Radio Babboleo, Lattemiele, Onda Ligure. E' direttore del portale areamediapress.com e di Radiocom.tv